X
Menu

Le Ricette

I gusti tipici della cucina Umbra

Torta al Testo
Impastare 1 Kg di farina, sale, 2 cucchiai da cucina di olio insieme a 50 g di lievito sciolto in 1/2 bicchiere di acqua tiepida. Mentre si impasta aggiungere acqua q.b. per avere un impasto abbastanza consistente (non deve essere molto morbido). Formare due palle e lasciarle lievitare in un posto abbastanza caldo. Spianarle con il mattarello fino ad ottenere un disco di circa 2 cm di altezza. Cuocere sul testo (apposito disco di ghisa) ben caldo per circa 10 minuti per parte, facendo con l forchetta dei piccoli fori sulla parte esterna.
La Panzanella
Bagnare del pane secco tenendolo a bagno nell’acqua per circa 2 ore, finché non è ben annorbidito. Nel frattempo tagliare a piccoli pezzetti le verdure (pomodori, cetrioli, cipolla, peperoni). Scolare bene il pane dall’acqua, unire alle verdure e mescolare il tutto. Condire con abbondante olio, sale, pepe e poco aceto.
Il Torcolo
Sbattere 3 uova con 3 etti di zucchero; aggiungere ½ Kg di farina impastare bene il tutto. Aggiungere poi 3 cucchiai da cucina di olio extravergine d’oliva e la buccia di 1 limone grattugiato e mescolare bene. Infine aggiungere 1 bustina di lievito diluita in ½ bicchiere di latte non freddo. Dopo aver nuovamente mescolato il tutto mettere il composto in uno stampo imburrato e cosparso di farina. Cuocere in forno ben caldo (180- 200°C) per circa 40 minuti.
Il Torciglione
Impastare con 1 Kg di mandorle macinate (di cui 1 etto e ½ amare), 7 etti di zucchero, 6 chiare d’uovo, 2 etti di canditi. Dopo aver lavorato il tutto formare 4 piccoli serpenti (TORCIGLIONI), guarnire sopra con confettini colorati, pinoli infilati come se fossero squame, bagnare leggermente con Archemens.Cuocere in forno caldo 80° per circa 40 minuti.
Fagioli all’uccelletto
Lessare i fagioli (dopo una notte di ammollo in acqua) con sale e 2 foglie e di salvia. Soffriggere in abbondante olio cipolla, 3-4 foglie intere di salvia (che poi verranno tolte), aggiungere delle salsicce grossolanamente sbriciolate, farle ben rosolare bagnare con vino bianco. Dopo ce quest’ultimo è evaporato aggiungere il pomodoro e cuocere per circa 10 minuti, insaporire on sale, pepe, unirci i fagioli scolati e cuocere il tutto per circa un’ora.
Altre ricette del territorio
In Umbria ovunque si sente profumo di cultura enogastronomica. É un profumo che emana da antiche civiltà e da emergenti stili di vita, dal contado come dai grandi centri, dalla cucina di campagna come dai cucinotti di suntuose ville, dal ristorantino di periferia come dal locale gourmand. Certo, occorre imparare a gustare tale profumo, a creare un’educazione che insegni il bello e lo diffonda. É un sapere, quello culinario umbro, che va sostenuto e legato alla storia di una terra millenaria che ha fatto dell’accoglienza, dell’ospitalità e del buon vivere il proprio viatico. Nel passato disquisire di cucina sembrava cadere[...]